25,00

Io non difendo la Germania: difendo la verità. Non so se la verità esista ed anzi molte persone si affannano a dimostrarmi con ragionamenti che non esiste affatto, ma so che la menzogna esiste, che esiste la deformazione sistematica dei fatti. Noi viviamo da tre anni su un “falso” della storia. É un’abile falsificazione che dapprima accende la fantasia e si appoggia quindi sulla cospirazione delle fantasie stesse. Si è cominciato col dire: ecco tutto ciò che avete sofferto. E poi: ricordatevi di tutto ciò che avete sofferto. È stata perfino inventata una filosofia di questo falso, la quale ci spiega che la nostra realtà di allora non ha alcuna importanza, ma soltanto conta “l’immagine” che ne appariva. Sembra che tale trasposizione sia “l’unica realtà”. Il gruppo Rotschild viene promosso così ad esistenza metafisica.

Io credo stupidamente alla verità: credo, perfino, che essa finisca col trionfare su tutto ed anche sull’immagine. Il destino precario del falso inventato dalla resistenza ce ne ha già fornito la prova. Oggi il blocco e’ spezzato i colori si scrostano: i cartelloni pubblicitari durano poco tempo. Ma allora, se la propaganda delle democrazie ha mentito per tre anni su di noi, se ha travisato le nostre azioni, come crederle quando ci parla della Germania? Non può aver falsificato la storia dell’occupazione nello stesso modo con cui ha presentato falsamente il comportamento del governo francese? L’opinione pubblica comincia a rettificare il suo giudizio sull’epurazione. Non dobbiamo chiederci se non debba farsi la medesima revisione sulla condanna pronunciata dai medesimi giudici a Norimberga?

Share with friends!
Dettagli prodotto

Copertina flessibile: 144 pagine
Editore: Omnia Veritas Ltd (10 febbraio 2018)
Lingua: Italiano
ISBN-10: 1912452316
ISBN-13: 978-1912452316
Peso di spedizione: 177 g